20190426-ML2019-pubblico129SD

Maison&loisir cresce ancora, superati i 37mila visitatori

L’organizzatore Peraga “Subito al lavoro per l’edizione del 2020”

Si è chiusa con successo l’ottava edizione di Maison&loisir, il Salone dell’Abitare di Aosta. «Abbiamo superato i 37mila visitatori – commenta l’organizzatore Diego Peraga -, 2mila in più rispetto allo scorso anno, a conferma del radicamento della manifestazione tra i professionisti e le persone interessate al settore casa. Rispetto alle precedenti edizioni, registriamo una maggiore presenza di visitatori provenienti da altre regioni italiane (Piemonte, Lombardia e Liguria), sia turisti che proprietari di seconde case in Valle d’Aosta, e dall’estero. Siamo ovviamente soddisfatti del dato numerico, ma il nostro obiettivo principale rimane comunque crescere nella qualità piuttosto che nella sola quantità».

Nei cinque giorni di apertura, il Salone ha ospitato 249 stand con servizi e prodotti per costruire, ristrutturare e rinnovare la casa, dall’edilizia all’arredamento, dalla progettazione all’impiantistica, dalla domotica all’arredo esterno.

20190426-Brazzale_design-SD

«Maison&loisir – sottolinea la responsabile commerciale Miriam Ghigo -, anche se con dimensioni più contenute e un format differente rispetto alle principali fiere di settore, è ormai diventata un riferimento per il settore casa, grazie anche al riconoscimento di manifestazione a carattere nazionale. Nelle proposte degli espositori è emersa con forza la voglia di efficienza e di risparmio, di tutela della salute e di preoccupazione per l’inquinamento, senza rinunciare a stile, ergonomia, colori e accessori, per creare emozioni ed esaltare la sensazione di benessere all’interno della propria abitazione».

ML2019-convegniSD

L’agenda degli appuntamenti del Salone ha registrato 136 incontri, tra conferenze, tavole rotonde, consulenze personalizzate, laboratori e spettacoli, con ampia partecipazione di pubblico. Sono stati approfonditi temi come urbanistica, design, sostenibilità ambientale ed efficienza energetica. Sono intervenuti esperti di livello nazionale e internazionale, come Alberto Apostoli sulla progettazione architettonica delle strutture alberghiere, Claudio Germak sul design nelle case di montagna, e Maurizio Varratta sul recupero immobiliare di aree dismesse, e si è discusso della «città del bene comune», della normativa sui domini collettivi e di cambiamenti climatici, interior design e case passive in legno.

ML2019-sportello_consulenzeSD

Alla tecnologia è stata riservata un’area specifica, chiamata «Passato Presente Futuro», con l’utilizzo della realtà virtuale per la simulazione di situazioni di rischio ambientale e per test attitudinali, la realtà aumentata per conoscere le proprietà di oggetti e ambienti, il robot umanoide Pepper e la mostra sul cibo degli astronauti. Il Salone, inoltre, si è caratterizzato per incontri su benessere e salute, appuntamenti per famiglie e bambini, e spettacoli serali tra musica e comicità, con l’obiettivo di dar vita a una grande «festa della casa», rispettando il format a ingresso gratuito.

Diego Peraga, organizzatore di Maison&loisir
Diego Peraga, organizzatore di Maison&loisir

«I risultati raggiunti – conclude Diego Peraga – ci incoraggiano a proseguire lungo la strada intrapresa, per crescere in qualità e posizionare Maison&loisir a un livello ancora superiore, aumentando il ritorno per gli espositori e le ricadute positive per l’economia locale. Potremo raggiungere questo obiettivo soltanto sviluppando idee condivise con istituzioni, ordini professionali, rappresentanze di categoria e associazioni; perciò è nostra intenzione iniziare subito a fare squadra con tutti coloro che desiderano impostare insieme a noi l’appuntamento del 2020 del Salone dell’Abitare di Aosta».

Maison&loisir è una manifestazione organizzata da Projexpo, società di eventi con sedi ad Aosta e Borgo San Dalmazzo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *